Conferenza stampa "Prospettive Fiorentine"



E' stato presentato stamattina in Palazzo Vecchio il progetto "Prospettive Fiorentine - Restyling sostenibile delle facciate".

Le periferie della città di Firenze evidenziano la necessità di ricostituire un linguaggio formale estetico ed unitario della loro immagine complessiva, definendo uno spazio urbano che consenta una maggiore qualità della vita.

Lo strumento dell'eco-design, sintetizzando immagine estetica e sostenibilità ambientale, è in grado di sviluppare proposte di riqualificazione formale ed energetica di quella parte di città cresciuta più o meno caoticamente dal dopoguerra ad oggi.

Il 18 marzo 2011 è stato siglato un protocollo d’intesa per lo sviluppo di un progetto di ricerca volto all'individuazione di pratiche operative ed interventi integrati per la riqualificazione estetica di facciate di edifici della prima cintura periferica fiorentina e per la loro contemporanea riqualificazione energetico ambientale.

Aderiscono a tale protocollo :
  1. il Comune di Firenze,
  2. la Facoltà di Architettura di Firenze,
    • il Corso di Laurea Magistrale in Design dell'Università di Firenze sotto la responsabilità scientifica del Prof. Massimo Ruffilli e l'Arch. Duccio Brunelli,
    • il Dipartimento di Architettura Sezione di Rilievo con l’Arch. Paola Puma
  1. la Fondazione Angeli del Bello, Dott. Giorgio Moretti
  2. l’Agenzia Fiorentina per l’energia, Dott. Sergio Gatteschi
  3. l’Associazione Amici della Terra Toscana onlus, Dott. Sergio Gatteschi
  4. l’Ance Firenze, Dott. Riccardo Spagnoli
  5. l’Anci Toscana, Dott. Alessandro Pesci
  6. il Forum energia onlus, Dott. Sergio Gatteschi
E’ inoltre in fase di definizione la partecipazione, in qualità di partner tecnologici di alcune primarie aziende che operano nel settore della efficienza e del contenimento dei consumi energetici


Il progetto di ricerca si propone di studiare soluzioni per la definizione di linguaggi formali tipologici attraverso elementi di eco-design capaci di migliorare l'aspetto percettivo di interi isolati e/o vie della città, ricostituendone una immagine unitaria ed ottimizzando l'aspetto energetico e le condizioni di miglioramento del benessere indoor, oltre naturalmente al contenimento delle emissioni di CO2 in atmosfera, in un quadro di completamento degli impegni assunti dal Comune di Firenze con la recente approvazione (25/07/2011) del Piano d'Azione per l'Energia Sostenibile (PAES).
Ipotesi progettuali e scenari tratti dalla tesi di laurea della Dott.ssa Di Silvio
Il gruppo di studio ha definito il metodo di lavoro che si comporrà, in una prima fase, in una serie ordinata di indicatori progettuali e di un abaco di elementi e soluzioni formali; e in una seconda fase, nell’applicazione dei suddetti principi in una sperimentazione su una viabilità esistente attivando un adeguato percorso partecipativo con la cittadinanza dell'area presa in esame.

Lo scopo finale è di dotare l'Amministrazione Comunale fiorentina di uno strumento riformatore dell’immagine finale della città.

Nel corso della ricerca sarà possibile definire, attraverso elementi di incentivo, strumenti volontari di orientamento per un governo del patrimonio edilizio esistente, riducendo i consumi energetici, le emissioni in atmosfera, diffondendo l’uso di materiali sostenibili, e collaborando al miglioramento della salute e dell'immagine della città.